I sacerdoti e gli dei

 
 
 
Governatori, cancellieri, ministri , vicerè, avevano il compito di rendere efficiente l’ organizzazione
dello Stato, ma la massima autorità dell’ impero, dopo il Faraone, era il gran sacerdote.
I sacerdoti, venivano educati all’ interno dei templi dal proprio padre, anch’ egli sacerdote,
perchè questa era una funzione che si tramandava di padre in figlio, così come ogni altra
professione. I sacerdoti erano ricchissimi perchè gli Egiziani erano politeisti, cioè adoravano
molte divinita’ , ciascuna delle quali aveva i suoi sacerdoti, le sue terre e i suoi templi, e avevano il
compito di amministrare i beni del proprio dio, traendone così enormi vantaggi.
Essi celebravano complicati riti , tra cui quello di entrare ogni mattina nella parete più nascosta
del tempio, aprire lo scrigno in cui era racchiusa la statua del dio, e dargli il buongiorno.
Questa cerimonia si ripeteva al momento della buona notte.
 
 
Le principali divinità erano :
 
 
RA : il dio-sole, protettore della famiglia imperiale,
il quale venne poi identificato con AMON durante il Nuovo Regno ;

 
OSIRIDE : dio dell’ aldilà e della fecondità ;

 
ISIDE : sorella-sposa di Osiride ;

 
HORUS : dio-falco figlio di Iside e Osiride ;

 
NUT : dea del cielo ;
 

SETH : dio del deserto e nemico di Osiride,
viene raffigurato con la testa di un cane ;

 
SEKHMET : dea con la testa di leone ;

 
ANUBI : dio dei morti , raffigurato con la testa di sciacallo ;

 
BASTET : la dea-gatta ;

 
SOBEK : dio-coccodrillo ;

 
HATOR : dea dei vivi e dei morti, rappresentata come dea sotto forma di vacca ;

 
THOT : lo scriba degli dei, raffigurato con la testa di Ibis.

 
 
La grande devozione del popolo nei confronti degli dei, derivava soprattutto dalla paura per la loro
vendetta : se non fossero stati omaggiati e implorati a sufficienza, poteva accadere che provocassero
inondazioni , siccita’, carestie … Quindi, per ottenere il favore delle divinità, i fedeli portavano ai templi
molti doni di vario genere, come ad esempio del grano, oggetti d’ oro, o un’ animale ( il gregge del dio
Amon era formato da 400.000 capi di bestiame !! ). Tutto questo costituiva il tesoro del dio, la cui
amministrazione arricchiva a dismisura i sacerdoti .
 
 
 
Annunci
  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: